Il Progetto

Laboratorio di ricerca. Alla scoperta della propria anima danzante.

La danza è considerata il linguaggio poetico del corpo attraverso cui l’essere umano può esprimere aspetti profondi di sé. La danza come qualsiasi forma di linguaggio, composto da regole e da grammatiche, potrebbe essere quindi definita come un sistema di segni condivisi.

Se il linguaggio, attraverso la scrittura, utilizza segni grafici (bidimensionali) che sigillano sul foglio un insieme di significati da decodificare, il linguaggio della danza cerca e può tradurre attraverso i propri segni le emozioni, le sensazioni, le immagini e i pensieri, le espressioni profonde del che si muove.

I segni, presenze continue anche nei disegni che le nostre cellule, nel corso del tempo, tracciano sulle nostre mani, sul nostro viso, divengono i messaggi che il nostro corpo invia a noi stessi e al mondo.

È attraverso l’ascolto e l’osservazione di questi segni che possiamo cercare un miglior contatto con noi stessi, affinare la nostra sensibilità, cercando una migliore relazione con noi stessi e quindi una possibile relazione con gli Altri.

 

Obiettivi generali dell’intervento:

  • Contatto con il sé intimo e profondo, unico e autentico, che chiede di esprimersi e comunicare attraverso la danza: l’anima danzante;
  • Relazione con se stessi come requisito per una relazione con gli altri allo scopo di creare una rete di comunicazione e uno scambio di esperienze;
  • Offrire l’occasione di sperimentare, attraverso il linguaggio della danza, modalità diverse di espressione e comunicazione.